Palazzo Vecchio (Firenze)

Oggi è la sede del Comune di Firenze, ma tutta la storia politica della città è passata da questo palazzo, chiamato Palazzo dei Priori al tempo della Repubblica Fiorentina poiché era la sede del Consiglio dei Priori di Firenze.
Prima della sua costruzione in quel punto era presente un teatro romano, parte del quale è stato riportato alla luce da recenti scavi nei sotterranei di Palazzo Vecchio. La sua fondazione si deve alla volontà di dare ai magistrati, alla fine del XIII secolo, una sede importante e sicura. Il palazzo fu progressivamente allargato durante gli anni e dal 1540 al 1565 fu la residenza dei Medici, che poi fu trasferita a Palazzo Pitti con la costruzione del Corridoio Vasariano.
Dal 1865 al 1871 fu sede del Parlamento del Regno d’Italia.
Sulla facciata spicca la Torre di Arnolfo, mentre sopra la porta di ingresso è presente un frontespizio che celebra Cristo. Sempre sulla facciata si trovano degli stemmi che raffigurano la situazione politica fiorentina del Trecento.
All’interno sono presenti molte sale: la Sala dell’Udienza, la Sala dei Gigli, diverse sale dedicate a Lorenzo, Leone X, Cosimo il Vecchio e Cosimo I de’ Medici; la Sala dei Dugento dove si riunisce il consiglio comunale e la più maestosa di tutte: il Salone dei Cinquecento.

Foto: Nice Places

Ricordiamo che questa descrizione sarà inserita nell’applicazione con il prossimo aggiornamento dei luoghi.

Nice Places

Nice Places è un'app che ti permette di conoscere i luoghi di interesse storico e culturale nelle tue vicinanze, offrendoti una descrizione sulle opere per soddisfare la tua curiosità. Scarica adesso la versione per Android dal Play Store!