Palazzo Pubblico (Siena)

Il palazzo sede del Comune di Siena ha una storia che inizia con la sua costruzione, avvenuta dal 1297 al 1310 sotto il Governo dei Nove e dettata dalla necessità di un nuovo centro per l’amministrazione cittadina.
Nel punto in cui sorge antecedentemente erano presenti gli edifici della Dogana e della Zecca e l’aspetto che mostra oggi è il risultato delle aggiunte del 1680 per opera di Carlo Fontana: originariamente non erano presenti il secondo piano sulle “ali” del palazzo e la cella campanaria sinistra sul coronamento centrale.
La facciata è stata costruita in pietra fino al primo ordine di trifore e in laterizio per il resto. Le finestre presentano tre archi (trifore, appunto) in stile gotico. Il coronamento è costituito da merli di tipo guelfo, ovvero che non hanno l’estremità a coda di rondine, e due celle campanarie. Sempre sulla facciata sono affissi il trigramma di Cristo e più in basso da sinistra a destra lo stemma cittadino, lo stemma dei Medici e il leone del popolo.
Tra gli ambienti interni si trovano la Sala delle Lupe, la sala antica sede della Biccherna e la Sala dei Nove abbellite da opere di Lorenzetti, Pisano, Federighi, di Pietro, di Bartolo, Martini e di Fredi.

Foto: Nice Places

Nice Places

Nice Places è un'app che ti permette di conoscere i luoghi di interesse storico e culturale nelle tue vicinanze, offrendoti una descrizione sulle opere per soddisfare la tua curiosità. Scarica adesso la versione per Android dal Play Store!